Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_marsiglia

ELENA Opera di Francesco CAVALLI

Data:

08/03/2016


ELENA Opera di Francesco CAVALLI

Proiezione realizzata nell'ambito della 14° edizione del Festival Marzo in Barocco che si terrà dal 3 al 27 marzo 2016

Proiezione realizzata nell'ambito della 14° edizione del Festival Marzo in Barocco che si terrà dal 3 al 27 marzo 2016, organizzata dal Concerto Soave diretto da Jean-Marc Aymes. Diretto da Leonardo Garcia-Alarcon, sceneggiatura di Jean-Yves Ruf. Opera realizzata e filmata presso il Théâtre du Jeu de Paume in occasione del Festival d'Aix 2013 Presentazione Elena, opera composta da un prologo e tre atti di Francesco Cavalli Proprio come lo era stato Claudio Monteverdi qualche anno prima, Francesco Cavalli divenne nel 1668 "maestro di cappella" della Basilica di San Marco a Venezia. Per più di trent'anni fu uno dei principali esponenti dell'opera veneziana, specialmente dopo la scomparsa di Monteverdi nel 1642. Compose dieci opere, tra cui il famoso Calisto, in collaborazione con il librettista Giovanni Faustini, prima che quest'ultimo morisse. Da quel momento Niccolo Minato riprese la bozza del libretto di Elena e lo completò. Rappresentato nel Teatro San Cassiano di Venezia il 26 dicembre 1659, questo dramma per musica fu ripreso a Palermo nel 1661. Nonostante il successo che riscosse, l'opera cadde nell'oblio e non fu più rappresentata fino al 21° secolo. Elena è una vera e propria opera comica, ricca di metamorfosi e di travestimenti, un'opera che si sviluppa tra qui pro quo, cambiamenti repentini e tragedie. I 'lazzi', battute burlesche che il pubblico veneziano adorava, si uniscono ai 'lamenti', i canti d'amore pieni di rammarico, e insieme formano una grande forza espressiva, di una forte intensità emotiva. Librettista: Giovanni Faustini Anno di creazione: 1659 Luogo di creazione : Italia Numero di atti : 4 Lingua originale : Italiano Casa dell'opera della produzione originale : Teatro San Cassiano Trama Elena di Sparta è considerata la donna più bella del mondo. Teseo, il re di Atene, il principe greco Menelao e il principe di Tegea, Menesteo, provano tutti e tre un forte sentimento d'amore nei confronti della seduttrice greca. Le parodie e i drammi si susseguono, le confusioni e i lamenti si uniscono, raccontati e incarnati dai personaggi, buffoni, pittoreschi, tragici, travestiti, che si incrociano, si sfidano e si riappacificano in un vaudeville in cui si riflettono gli usi e i costumi leggeri della Venezia barocca. Emöke Barafth, Elena Valer Barna-Sabadus, Menelao Fernando Guimarães, Teseo Solenn’ Lavanant Linke, Ippolita e Pallade Rodrigo Ferreira, Peritoo Emiliano Gonzalez Toro, Iro Cappella Mediterranea, Leonardo García-Alarcón, direttore Jean-Yves Ruf , sceneggiatura

Informazioni

Data: Mar 8 Mar 2016

Ingresso : Libero


977